Regolamento

REGOLAMENTO CASE MOBILI
1. Check-in e consegna delle chiavi dalle 15:30. Il conto deve essere saldato al momento del check-in.
2. Check-out: alla partenza l’unità abitativa dovrà essere liberata entro le 09:00.
3. Al momento dell’arrivo dovrà essere versata una cauzione di 300 € che verrà rimborsata al momento della partenza dopo un accurato controllo della sistemazione. A tale proposito ricordiamo che l’unità abitativa deve essere lasciata nelle condizioni d’ordine e pulizia in cui la si è trovata. In caso contrario saranno detratte le relative spese.
4. All’interno delle Unità Abitative è vietato fumare.
5. Per disposizioni di legge gli animali non sono ammessi all’interno delle unità abitative.
In caso di inosservanza delle presenti norme, la Direzione sarà costretta a prendere gli opportuni provvedimenti. Nei casi più gravi i trasgressori saranno allontanati dal campeggio. Tutto il personale del campeggio è autorizzato a far rispettare le suddette disposizioni.


REGOLAMENTO PIAZZOLE
1. Check-in: dalle 15:30. Il conto deve essere saldato al momento del check-in.
2. Check-out: Il conto deve essere saldato due giorni prima della partenza dalle 08:00 alle 12:00.
3. Le tariffe si intendono giornaliere indipendentemente dall’ora di ingresso; il giorno di partenza verrà conteggiato se la partenza avverrà dopo le ore 12:00. Il numero di presenze dichiarato all’arrivo verrà conteggiato per tutto il periodo del soggiorno, senza tener conto di eventuali assenze non giustificate.
4. L’installazione di tende e di roulotte dovrà essere effettuata secondo le indicazioni della Direzione.
5. La piazzola assegnata è delimitata e pertanto tutta l’attrezzatura, compresa l’auto, deve rimanere al suo interno. Nella piazzola può essere installato: a) 1 caravan + 1 auto; b) 1 tenda + 1 auto/moto; c) 1 camper.
6. Tutto il resto è da considerare extra secondo quanto stabilito dal listino prezzi in vigore.
7. E’ vietato effettuare scavi attorno alle piazzole, delimitarle con steccati, recinzioni, tirare corde ad altezza uomo, accendere fuochi sul prato e sulla spiaggia.
8. I servizi igienici saranno aperti progressivamente in relazione al numero degli ospiti e delle loro esigenze.
9. Le docce sono gratuite e di libero utilizzo ma regolate da un congegno a tempo. Si prega di prendere visione delle istruzioni esposte nei servizi.


REGOLAMENTO INTERNO CAMPING PORTO
Art. 1 - Ingresso - modalità - requisiti
L’ingresso dei campeggiatori è consentito, previa registrazione dei documenti di identità personale, durante l’orario di ufficio 8-13 / 15-20. Onde evitare sovraffollamenti, il gestore si riserva la facoltà di accettare l’ingresso, sia pure temporaneo, di ospiti e visitatori, che non sia stato preventivamente segnalato o autorizzato, ferma restante la registrazione dei documenti. I documenti consegnati al gestore si ritirano entro le ore 20.00. Ciò premesso ad ogni richiedente sarà consegnata la piazzola numerata libera da persone e cose. La piazzola non potrà essere cambiata, recintata o altrimenti occupata senza autorizzazione scritta del gestore.  Alla fine del periodo di soggiorno, gli utenti dovranno lasciare la piazzola libera da persone e cose entro le ore 10.00 del giorno seguente la data dell’ultimo pernottamento.

Art. 2 - Visitatori - ospiti - modalità di ingresso di persone minori  
E’ “visitatore” la persona che soggiorna all’interno dell’area di campeggio dalle ore 08.00 fino alle ore 20.00 e non vi pernotta. Nel caso in cui il visitatore venga trovato all’interno dell’area di campeggio oltre il suddetto orario ovvero dalle ore 20.00 fino alle ore 08.00, verrà denunciato all’Autorità Giudiziaria Competente.
E’ “ospite” la persona che oltre a soggiornare, pernotta all’interno dell’area di campeggio.
Nel caso in cui i visitatori e gli ospiti siano persone minori di età affinché queste ultime possano soggiornare e/o pernottare all’interno dell’area di campeggio, occorrerà:
a)    un permesso scritto dai loro genitori o da chi ne fa le veci che dovrà essere esibito al gestore al momento dell’entrata;
b)    la presa in carico del minore da parte dell’utente tramite scrittura vergata.

Art. 3 - Orari - entrata ed uscita automezzi – divieti – sonno e riposo – divieti - ingressi di automezzi consentiti
La sbarra all’ingresso rimane chiusa dalle ore 13 alle ore 15,30 e dalle ore 23,30 alle ore 07,00 pertanto è impossibile entrare ed uscire in tali orari con l’autovettura, salvo comprovate ed urgenti esigenze. Le autovetture dovranno sostare negli appositi spazi senza occupare le piazze riservate a tende o ad altri mezzi di pernottamento.
Il posto auto non è cedibile da parte dell’utente; ne consegue che solo la direzione potrà usufruire di tale posto d’auto in assenza dell’utente assegnatario. La direzione, a sua totale discrezione e con giudizio insindacabile, potrà, in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo, riassegnare e rideterminare i posti auto per ogni utente. 
I motocicli e gli scooter possono scendere solo a motore spento.
Dalle ore 23,30 alle ore 07,00 e dalle ore 13 alle ore 15,30 si dovrà evitare ogni rumore che possa disturbare il riposo ed il sonno dei campeggiatori; ne consegue che, a mero titolo esemplificativo, (i) è dovere dei genitori sorvegliare i propri bambini in modo che non rechino disturbo; (ii) le radio, i televisori, gli elettrodomestici in genere dovranno essere spenti; (iii) i campeggiatori non potranno discorrere o riunirsi in banchetti o tavolate ed in ogni caso non potranno porre in essere comportamenti che possano in qualsiasi modo recare disturbo o molestia al sonno ed al riposo dei campeggiatori.
E’ consentito l’ingresso nel campeggio di autovetture di medie dimensioni. Non è consentito pertanto l’ingresso di automezzi di grosse dimensioni tra cui a mero titolo esemplificativo autocaravan, furgoni, camioncini, minibus, minivan.

Art. 4 - Utenze varie
E’ consentito l’allacciamento elettrico alle apposite prese con spine regolamentari fino ad un massimo di 3 (tre) ampere.
L’impianto elettrico che collega la roulotte con l’erogatore di corrente dovrà essere a norma di legge ed in particolare ignifugo (H07 RN-F  3 x 2,5).
Le condutture del gas, di proprietà degli utenti campeggiatori, devono essere preferibilmente di rame e devono essere visionate e controllate periodicamente dall’utente.
L’utente è direttamente responsabile dei danni causati dal proprio impianto elettrico e/o a gas, non a norma o comunque malfunzionante.
L’Utente si obbliga a fornire e a consegnare al Gestore copia del libretto o di altro documento equipollente che certifichi la conformità a norma di legge del proprio impianto del gas e del proprio impianto elettrico, nonché, in generale, di tutti gli impianti utilizzati dal medesimo utente.

Art. 5 - Diritti e doveri dei campeggiatori
Ogni residente ha il diritto ad un ambiente accogliente, pulito, sicuro quindi il campeggiatore:
a)    deve rispettare la vegetazione, il terreno, l’igiene e la pulizia del campeggio;
b)    non potrà salire sugli alberi e/o sulle piante;
c)    non potrà, per motivi di sicurezza ed igiene, all’interno dell’area di campeggio, accendere fuochi né gettare rifiuti per terra;
d)    non potrà fumare nell’area piscina e nei bagni;
e)    potrà utilizzare solo la griglia a gas con pietre laviche o similari  a norma (no a carbone e/o legna ecc.) purchè il fumo non disturbi i vicini e non si danneggi il prato ed il terreno sottostante; 
f)    dovrà collocare i rifiuti in appositi contenitori che una volta riempiti dovranno essere trasportati a cura dell’utente al di fuori del campeggio per essere poi collocati negli appositi raccoglitori;
g)    deve lavare la biancheria e le stoviglie nei luoghi appositamente indicati;
h)    deve lasciare in perfetto ordine e pulizia i servizi igienici sanitari, nonché le piazzole da loro occupate;
i)    dovrà accompagnare, per motivi di sicurezza, i propri bambini ai servizi igienici e più in generale dovrà accompagnare e sorvegliare il minorenne all’interno dell’area di campeggio;
j)    non potrà, per motivi di sicurezza ed igiene, lavare all’interno dell’area di campeggio la propria autovettura od il proprio mezzo di pernottamento;
k)    deve utilizzare l’acqua potabile del campeggio solo per usi primari, è vietato qualsiasi spreco della stessa;
l)    deve riferire, senza indugio, al medico del campeggio o alla direzione ogni malattia infettiva;
m)    non potrà danneggiare le piante, gli arbusti o anche soltanto rami della vegetazione esistente e le attrezzature del campeggio, non potrà piantare chiodi,  scavare fossette intorno alle tende, versare liquidi bollenti, salati o di rifiuto sul terreno;
n)    non deve porre in essere comportamenti che possano recare pericolo agli altri campeggiatori tra cui, a mero titolo esemplificativo, legare fili, per qualsiasi uso, da un capo all’altro della piazzola;

L’utente che intenda detenere all’interno dell’area di campeggio animali domestici oltre al pagamento delle somme giornaliere suddette dovrà attenersi ai seguenti doveri ed obblighi:
1) gli animali devono essere in regola con le prescrizioni sanitarie previste dalla legge;
2) l’animale dovrà essere coperto da polizza assicurativa verso terzi e copia consegnata al gestore prima dell’inizio della stagione estiva;
3) l’utente proprietario degli animali dovrà obbligatoriamente esibire al gestore il libretto sanitario ed una fotografia dell’animale, per la sua identificazione;
4) gli animali ( cani, gatti ecc.) non devono entrare nei locali di uso comune, devono essere portati fuori dal campeggio a fare i propri bisogni fisiologici e devono essere custoditi e legati nella propria piazzola in modo da non arrecare danni e molestie a chicchessia, inoltre i cani dovranno essere dotati e muniti di idonea museruola.
5) l’unico percorso consentito agli animali è quello che porta all’uscita del campeggio per le vie principali;
6) non sono ammessi tragitti o percorsi per vie secondarie o confinanti al campeggio per portare fuori, dallo stesso, gli animali;
7) è vietato portare i propri animali in giro per il campeggio.
8) sono ammessi solo animali di piccola e media taglia.

Chiunque ritrovi entro il recinto del campeggio qualsiasi oggetto è tenuto a consegnarlo al gestore che provvederà a restituirlo al legittimo proprietario. Se qualcuno si appropria indebitamente della roba altrui sarà deferito all’autorità giudiziaria competente.
L’utente, prima della chiusura invernale del campeggio, si obbliga ad asportare dalla propria piazzola gli oggetti di valore e tutto ciò che può essere fonte di pericolo ed in particolare si impegna a traslocare in altra sede le bombole a gas.

Art. 6 - Norme  finali – tariffe – modifiche al regolamento
Il presente regolamento, parte integrante della convenzione, è obbligatorio per tutti gli utenti del campeggio, siano essi residenti, visitatori o ospiti. Copia del regolamento è esposta nella bacheca dell’ufficio del gestore con le tariffe ed i prezzi per il soggiorno ed il pernottamento delle persone all’interno dell’area di campeggio; nella bacheca saranno esposte eventuali successive modifiche al regolamento.


REGOLAMENTO PER L’USO DELLA PISCINA DEL CAMPEGGIO
Art. 1 Oggetto del Regolamento
L’uso degli impianti natatori da parte dell’utenza deve essere conforme alle regole di comportamento stabilite nel presente Regolamento.

Art. 2 Calendario e orario di apertura
2.1 Gli impianti natatori sono aperti agli utenti del campeggio nei giorni e negli orari stabiliti annualmente dal Gestore. La tabella recante il calendario annuale dei giorni e degli orari di apertura è affissa all’ingresso dell’impianto natatorio e pubblicata sul sito internet del campeggio, oltre che affissa nella bacheca esterna degli uffici della direzione. In linea di massima si osserverà il seguente orario: da maggio a settembre ogni giorno: la mattina dalle ore 9 alle ore 13.00 ed il pomeriggio dalle ore 15.30 alle 19.00.
2.2 I campeggiatori sono tenuti ad  osservare l’orario di apertura degli impianti come sopra stabilito e le ulteriori regole connesse a tale osservanza, precisate nel presente Regolamento.
2.3 In ogni caso i bagnanti sono tenuti ad uscire dalla vasca almeno 10 minuti prima dell’orario di chiusura. I bagnanti sono avvisati dello scadere di tale termine con apposito segnale sonoro o avviso del bagnino.

Art. 3 Accesso all’impianto
3.1 Gli impianti natatori sono fruibili esclusivamente dagli utenti del campeggio.
 
Art. 4 Limitazione di accesso agli impianti
4.1 Non è consentito l’ingresso in vasca a coloro che presentino ferite, perdite di sangue, lesioni cutanee o fasciature con cerotti e bendaggi, salva presentazione di certificato medico. Le persone affette da patologie che comportino un rischio nell’utilizzo della piscina sono invitate, a tutela della propria ed  altrui incolumità, a comunicare all’assistente bagnanti in servizio, prima dell’entrata in acqua, il proprio stato patologico.
4.2 I ragazzi con età inferiore ai 14 anni non potranno accedere agli impianti se non  accompagnati da persone maggiorenni che se ne assumano la responsabilità. Al fine dell’accesso e della permanenza nell’impianto, il personale di servizio verifica l’età dei ragazzi non accompagnati chiedendo loro di esibire un documento di riconoscimento.
4.3 Al fine di salvaguardare il diritto di tutti i frequentatori alla sicurezza personale e ad una serena permanenza nell’impianto, il Gestore, tramite il personale di servizio, ha facoltà di espellere dall’impianto coloro che con il proprio comportamento turbino l’ordine o la morale pubblica ovvero che, con schiamazzi, giochi pericolosi o altre manifestazioni, pregiudichino la sicurezza degli altri utenti o nuocciano comunque al regolare funzionamento del servizio.

Art. 5 Divieti
5.1 Nell’area degli impianti è vietato:
a) introdurre cani o altri animali;
b) fumare (il divieto vige in qualunque zona salvo quelle in cui la possibilità di fumare sia espressamente autorizzata);
c) consumare cibo e/o bevande nelle docce e nella zona piscina;
d) introdurre macchine fotografiche o cinematografiche senza preventiva autorizzazione, anche verbale, del personale addetto all’impianto;
e) entrare con le scarpe nelle aree utilizzate dai bagnanti;
f) introdurre radioline, apparecchi di riproduzione del suono ed altre apparecchiature elettriche senza preventiva autorizzazione del personale di servizio;
g) saltare i lavapiedi;
h) aggrapparsi alle docce e ad altri appigli nel locale docce;
i) introdurre attrezzature ginniche ed altro materiale senza preventiva autorizzazione del personale di servizio;
j) introdurre attrezzature per la pesca subacquea;
k) introdurre ed usare videocamere o fotocamere subacquee ovvero attrezzature per il nuoto subacqueo, salvo preventiva autorizzazione del personale di servizio;
l) giocare a palla dentro la vasca e sul bordo vasca;
m) schiamazzare, spingersi, rincorrersi, recare molestie ai bagnanti o comunque provocare situazioni di pericolo per sé o per altri;
n) fare la doccia o il bagno ovvero circolare nell’area piscina senza costume da bagno (per le donne non è ammesso il topless);
o) introdurre in vasca oggetti di qualunque specie, compresi palloni, tavole galleggianti, materassini gonfiabili ed in particolare oggetti di vetro. E’ consentito l’uso in vasca del materiale didattico messo eventualmente a disposizione dal Gestore, tra cui l’uso di braccioli;
p) eseguire tuffi dai trampolini, eseguire tuffi con rincorsa o tuffi all’indietro;
q) sputare nell’acqua delle vasche o spandervi liquidi di qualsiasi natura;
r) urinare, defecare e detergere qualsiasi ferita in vasca;
s) immergersi in vasca se una o più parti del corpo sono asperse di olii, creme, e sostanze similari di qualsiasi tipo, tra cui coloranti sui capelli o sulla pelle;
t) gettare in vasca indumenti od oggetti di qualsiasi genere.
5.2 L’inosservanza dei divieti di cui al presente articolo è punita con l’espulsione dall’impianto del responsabile, salvo il risarcimento degli eventuali danni arrecati da quest’ultimo.

Art. 6 Regole di utilizzo dell’impianto
6.1 Per motivi igienici è obbligatoria la doccia con sapone prima di entrare in vasca. Al locale-vasca si accede solo con sandali di gomma.
6.2 I bambini possono accedere alla vasca riservata agli adulti solo se accompagnati da un adulto.
6.3 I bagnanti particolarmente inesperti sono tenuti a trattenersi nella zona di sicurezza, intendendo come tale l’area in cui è possibile appoggiare i piedi sulla pavimentazione del fondo vasca mantenendo la testa al di sopra della superficie dell’acqua ovvero quella in prossimità del bordo vasca in cui è possibile aggrapparsi ai sostegni.
6.4 In vasca:
a) non è ammesso l’uso degli occhiali da vista o da sole;
b) è ammesso l’uso di occhialini da nuoto con lenti infrangibili;
c) è obbligatorio l’uso della cuffia.
d) è obbligatorio l’utilizzo di costumi contenitivi per i bambini di età inferiore ai 3 anni, nonché per gli utenti fisiologicamente incontinenti. 
6.5 E’ raccomandato di praticare il nuoto evitando di molestare e/o di ostacolare gli altri nuotatori.
6.6 A seguito di un segnale sonoro (emesso in caso di emergenza) ovvero di un segnale sostitutivo, anche vocale, emesso a cura del personale di servizio, gli utenti dovranno rapidamente uscire dalla vasca.
6.7 E’ fatto obbligo di servirsi degli appositi cestini per il deposito dei rifiuti di qualsiasi  genere.
6.8 E’ vietato introdurre nell’area piscina ombrelloni, passeggini, sgabelli, sedie, sdraio, tavolini o quant’altro. E’ possibile usufruire degli ombrelloni, delle sdraio e dei tavolini di proprietà del gestore previa prenotazione giornaliera. 

Art. 7 Sospensione entrata dei bagnanti
7.1 E’ facoltà del Gestore sospendere temporaneamente l’entrata dei bagnanti nei seguenti casi:
a) affollamento dell’impianto tale da costituire pregiudizio per la sicurezza degli utenti;
b) necessità ed urgenza di provvedere all’esecuzione di interventi di ripristino della funzionalità e
della sicurezza dell’impianto;
c) situazioni d’emergenza da cui possa derivare pericolo anche solo potenziale per l’incolumità
degli utenti e del personale di servizio.

Art. 8  Danni
8.1 Tutte le parti strutturali dell’impianto natatorio nonché le attrezzature ed il materiale costituenti la dotazione dello stesso devono essere usati con ogni riguardo.
8.2 Eventuali danni arrecati agli impianti ed alle loro attrezzature e materiali nonché alle aree intorno agli stessi saranno addebitati ai responsabili con immediata richiesta di risarcimento delle spese sostenute per il ripristino.

Art. 9 Responsabilità
9.1 L’uso degli impianti natatori, dei locali, degli arredi e delle attrezzature, si intende effettuato a rischio e pericolo di chi pratica l’attività natatoria e dei suoi accompagnatori, con esclusione di ogni responsabilità a carico del Gestore, salvo vizi imputabili alla struttura dell’impianto.

Art. 10 Obblighi del personale incaricato del servizio
10.1 Il Gestore, gli assistenti bagnanti ed il personale comunque incaricato allo svolgimento del servizio presso gli impianti natatori hanno l’obbligo di fare osservare il presente regolamento.